martedì 30 settembre 2008

Doppia ernia della parete addominale: epigastrica ed ombelicale

Doppio difetto della parete addominale costituito da ernia epigastrica di dimensioni anaconda-like (presente da circa 35 anni), e voluminosa ernia ombelicale di più recente comparsa.


video

Trattamento laparoscopico dei due difetti con protesi composita semiassorbibile e suturatrice con "Tacks" riassorbibili

Per informazioni 0532 237150 (segreteria telefonica lasciate un messaggio e verrete richiamati) oppure 333 6144819
Per informazioni giorgio.vasquez@unife.it
Per consulenze 0532 236884 - 0532 237 657

venerdì 27 giugno 2008

Il miglior laparocele è quello operato ....bene


Il laparocele, per gli anglosassoni incisional hernia (ernia incisionale ), rappresenta una più o meno grave complicanza post operatoria caratterizzata dalla fuoruscita dei visceri contenuti nella cavità addominale attraverso una breccia della parete formatasi in fase di consolidamento cicatrizialedi una ferita laparotomica. In questo si differenzia dall' ernia, che si fa strada invece attraverso orifizi o canali anatomici e quindi pre-esistenti. Si manifesta dal 9 al 19% di tutte le laparotomie (percentuale che non si è modificata dagli anni 50’ ad oggi). Interessa più frequentemente le ferite longitudinali, ma tutte possono esserne causa, anche quelle di piccole dimensioni da trocars laparoscopici. Progressivamente ed in tempi variabili in questa area di debolezza, spinti dalla pressione presente nella cavità addominale, finiranno con l'insinuarsi segmenti di visceri mobili (intestino tenue ed alcuni segmenti del colon) contenuti in un sacco di origine peritoneale. Si formerà quindi un' ernia post incisionale, che diventando sempre più voluminosa si farà strada nel piano sottocutaneo, lasso, creandovi una cavità, spesso plurisaccata, nella quale possono arrivare a dislocarsi ampie porzioni di intestino così da formare tumefazioni di grandezza variabile, a volte mostruose

Le condizioni più frequenti che predispongono alla formazione di un laparocele sono:

  • infezione del sito chirurgico
  • aumenti improvvisi della pressione endo-addominale nell’immediato decorso post operatorio: vomito, tosse, sforzi.
  • malattie generali come il diabete
  • inadeguatezza del materiale di sutura, errori di tecnica chirurgica.
  • alcuni tipi di laparotomia (tagli longitudinali piuttosto che obliqui o trasversali)
  • presenza di entero stomie

Il laparocele si presenta come una "tumefazione" di varia grandezza evidente nel sottocute. Può manifestarsi in corrispondenza della cicatrice chirurgica ma può presentarsi anche dislocato rispetto ad essa per la caratteristica del laparocele di farsi strada nelle aree sottocutanee più lasse. La tumefazione può presentarsi liscia o bozzoluta, di consistenza molliccia o pastosa a seconda del tipo di intestino erniato

Complicanze del laparocele

Sono quelle tipiche delle ernie:

  • Irriducibilità (per aderenze tra intestino ed intestino, intestino e sacco peritoneale, sacco peritoneale e cavità sottocutanea)
  • Strangolamento

Comunque sia, anche senza giungere a complicanze estreme quali lo strangolamemto erniario o la evoluzione verso la dimensione mostruosa, un concetto assolutamente valido per tutte le ernie, e per il laparocele in particolare, è quello che il laparocele ha solo una possibilità evolutiva, quella dell’aumento dimensionale. Per le caratteristiche tridimensionali dell’ernia (volume), sarà sempre in ragione del cubo. Esempio se un piccolo laparocele di 3 cm di diametro aumenta di 1 cm di diametro, l’aumento volumetrico finale sarà 3+1 X 3+1 X 3+1. Al di là del problema fisiopatologico e della non infrequente evoluzione invalidante, anche dal punto di vista estetico il laparocele rappresenta sempre un problema, specie se interessante un soggetto di giovane età.


Laparocele: il problema

Chirurgia: l’unica soluzione

sabato 24 maggio 2008

Chirurgia dell'ernia: una missione

Dopo 300 laparoceli ed alcune migliaia di ernie, un cosa iniziata come un semplice divertimento chirurgico, è oggi l'argomento di punta delle mie ricerche cliniche. Oggi più che mai la chirurgia di parete riveste un ruolo di primaria importanza in tutto il mondo perchè di ernia si può e si deve guarire.

video


La ricetta per l'esecuzione di un buon intervento prevede un chirurgo che ami questa branca chirurgica e che abbia una competenza specifica su tecniche e materiali che sono, nell'interesse del paziente, in costante sviluppo.

giorgio.vasquez@unife.it

Tel. 0532 237 150
mobile 333 6144819

per consulenze : 0532 237657 - 0532 236884

sabato 3 maggio 2008

Per non perdere l'abitudine.....chirurgia di parete!

Riparazione protesica laparoscopica di duplice difetto di parete.
Controllo a distanza.

video

Ottimo risultato anatomo-funzionale ed estetico.

giorgio.vasquez@unife.it
fisso: 0532 237150
mobile : 333 6144819
Per consulenze: 0532 236884 - 0532 237657

venerdì 2 maggio 2008

Splenectomia in milza splenomegalica (un altro intervento che non ha nulla a che fare con le ernie)

video

Un bell'intervento. no?

Giorgio Vasquez Chirurgo Generale,
oltre che dell'ernia e laparocele.
Fisso 0532 237150
Mobile 333 6144819
per consulenze: 0532 236 884 - 0532 237 657

giovedì 1 maggio 2008

Non solo ernie - Giorgio Vasquez Chirurgo Generale

Resezione anteriore del retto

video

Ed inoltre chirurgia dello stomaco, pancreas-milza, colecisti-vie biliari, chirurgia d'urgenza.
giorgio.vasquez@unife.it
fisso 0532 237150 (segreteria telefonica)
mobile 333 6144819

mercoledì 30 aprile 2008

UHS device in femoral hernia surgery

The technique remains the same, the prosthetic device is lightweight, macroporous and partially absorbable.

video

More comfort and safe repair.

PHSe in indirect Gilbert III hernia surgery - the first love will never die

Simple, safe and effective way to repair inguinal hernia

video

Call me +39 0532 237150
Mobile +39 333 6144819
giorgio.vasquez@unife.it

domenica 30 marzo 2008

What are you waiting for?



Are you waiting that your hernia grows up like this? Think positive! Get your easy operation today!

video

More simple, effective, comfortable, day-care setting.
Don't wait, call me: Cell.+39 333 6144819
Fisso 0532 237150 (segreteria telefonica)
e-mail giorgio.vasquez@unife.it

venerdì 21 marzo 2008

Ernia femorale strozzata

L'ernia femorale in un terzo dei casi circa viene diagnosticata al debutto come complicanza. Questo può porre dei seri problemi al paziente ed al chirurgo.

video

La tecnica più semplice ed ergonomica per trattare questo
tipo di problema, che può essere causa di occlusione intestinale, è quella di incidere ampiamente il legamento inguinale e l'anello femorale, gestire il contenuto del sacco erniario (resezione, o semplice ridizione), e riparare il difetto con il posizionamento per via anteriore di una protesi PHS. Si può così ovviare a grandi laparotomie o ad indaginose tecniche laparoscopiche non da tutti accettate.

giorgio.vasquez@unife.it
0532 237150 (segreteria telefonica)
cell 333 6144819
per consulenze 0532 236884 - 0532 237657

mercoledì 19 marzo 2008

Voluminosa ernia di Spigelio strozzata

Ernia di Spigelio strozzata a contenuto intestinale ed omentale. Una volta aperto il sacco, l'intestino appare vitale, l'omento necessita di una resezione parziale. La riparazione protesica verrà eseguita con una rete in polipropilene allocata al di sotto dell'aponeurosi del grande obliquo.

video

giorgio.vasquez@unife.it
0532 237150 (segreteria telefonica)
cell 333 6144819
per consulenze 0532 236884 - 0532 237657

venerdì 22 febbraio 2008

Riparazione laparoscopica di laparocele mediano xifo-ombelicale di cm. 12 x 10

Rappresenta una delle prime riparazioni laparoscopiche di ernia su incisione di vaste dimensioni. La sua importanza risiede nell'accurato follow-up documentato prospetticamente per quasi tre anni senza evidenziare recidive, nonostante il paziente nel frattempo abbia incrementato il proprio peso corporeo di oltre 5 Kg.


video

Oggigiorno la tecnica impiegata in questo tipo di intervento è la stessa, può differire nei materiali e nel numero di accessi, in rapporto ai pazienti trattati.
Per informazioni: giorgio.vasquez@unife.it
oppure 333 6144819
Per consulenze: 0532 236 884 - 0532 237657
Tel. con segreteria telefonica: 0532 237150

mercoledì 13 febbraio 2008

Plastica di ernia inguinale diretta dx gigante in giovane paziente mediante protesi semiassorbibile UHS + colla di fibrina Quixil

Riparazione chirurgica mediante protesi semiassorbibile UHS + colla di fibrina Quixil.
La dimensione dell'ernia rende necessario l'impianto di una protesi di grandi dimensioni. La protesi UHS (Ultraprò Hernia System), grazie alla sua componente riassorbibile, farà si che la massa residua impiantata risulterà un terzo di quella originale. Il fissaggio della stessa mediante Quixil assicurerà un adeguato comfort
post-chirurgico.

video

Per informazioni: giorgio.vasquez@unife.it
Per informazioni: 0532 237150 (segreteria telefonica)
Per informazioni: 333 6144819
Per consulenze: 0532 236884 - 0532 237657

lunedì 14 gennaio 2008

Ernie Ventrali

video

Se l'ernia è il tuo problema,te ne offro la soluzione.
Telefonami.
Per informazioni:0532 237150 (segreteria telefonica - verrete richiamati)
Cell. 333 6144819
Per appuntamenti: 0532 237657 - 0532 236884